Regione Toscana

Dichiarazioni sostitutive

Ultima modifica 12 giugno 2018

Dichiarazione sostitutiva di atto notorio

Esempio:  se l’impianto elettrico della propria abitazione è stato ristrutturato nel 1990, da una ditta che oggi non esiste più, sarà possibile rendere la seguente dichiarazione: 

"Il sottoscritto ............... dichiara che la Ditta ............. ha eseguito i lavori di ristrutturazione dell’impianto elettrico nell’abitazione posta in ...................... nell’anno 1990’’.

Attenzione: con la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà non si possono dichiarare situazioni inerenti fatti che debbano ancora accadere, assunzioni di impegni, rinunce, accettazione di incarichi, intenzioni future e tutto ciò che riguarda i rapporti privati.  Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà presentate a pubbliche amministrazioni o a gestori di servizi pubblici NON devono essere autenticate: sarà sufficiente allegare la fotocopia di un documento di riconoscimento.

Vedi: Modelli di dichiarazione sostitutiva

Esibizione di documenti 

  • I dati relativi al cognome, nome, luogo e data di nascita, cittadinanza, stato civile e residenza attestati in documenti di riconoscimento in corso di validità, hanno lo stesso valore dei corrispondenti certificati. 
  • Quando si rivolge un ’istanza a una Pubblica Amministrazione o a chi gestisce un servizio pubblico e viene richiesto di esibire un documento d’identità, non si dovrà presentare nessun certificato che contenga i dati presenti nel documento d’identità. 
  • Si può utilizzare qualsiasi documento per comprovare stati e qualità personali mediante esibizione all’ufficio competente del documento rilasciato da una Pubblica Amministrazione che contenga l’attestazione dei dati richiesti. 
  • Nel caso in cui i dati attestati in documenti di riconoscimento abbiano subito variazioni dalla data di rilascio e siano comunque utilizzati per sostituire i certificati, il responsabile può essere soggetto a sanzioni penali.