Regione Toscana

Convivenze

Ultima modifica 8 giugno 2018

COSA
La legge n. 76 del 20 maggio 2016 "Regolamento delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze" ha definito  "Conviventi di fatto" due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale, non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da un’unione civile.

La circolare del Ministero n. 7 del 01/6/2016 ricorda che "per l'accertamento della stabile convivenza" deve farsi riferimento alla dichiarazione anagrafica.  

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
• Regolamento anagrafico approvato con DPR 30 maggio 1989 n. 223 art 4 e art. 13 comma 1 lett. b)
• Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze approvato con legge 20 maggio 2016 n. 76entrata in vigore dal 05 giugno 2016
• Circolare Ministero dell’Interno n. 07 del 01/06/2016 e  Circolare Prefettura di Pisa prot. 20309/16 Area II del 09 giugno 2016 entrambe aventi ad oggetto le prime indicazioni sugli adempimenti anagrafici in materia di convivenze di fatto


CHI

  • Persone maggiorenni
  • Legame affettivo di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale
  • Non ci deve essere vincolo di parentela, affinità, adozione
  • Non ci deve essere matrimonio o unione civile


COME
La circolare del Ministero n. 7 del 01/9/2016 ricorda e chiarisce che "l'iscrizione delle convivenze di fatto dovrà essere eseguita secondo le procedure già previste dagli artt 4 e 13  del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223". L'iscrizione non ha effetti costitutivi. L'Ufficio Anagrafe procederà alla registrazione dei dati relativi al contratto di convivenza.

Tale contratto deve essere stipulato a cura delle parti per atto pubblico o scrittura privata autenticata, per cui è di competenza del Notaio o di un Avvocato che ne attestano la conformità alle norme imperative e all’ordine pubblico.
II professionista incaricato dalle parti trasmetterà  l’atto per la relativa registrazione all’ Ufficio Anagrafe del Comune di residenza delle parti entro 10 giorni ai fini della opponibilità a terzi del medesimo contratto di convivenza.

E' possibile richiedere all'Ufficio Anagarfe la certificazione anagrafica contente i dati contrattuali registrati in base a quanto chiarito dalla Circolare n. 7/2016 citata

DOVE
Ufficio di Anagrafe, Viale Comaschi n. 116 – Cascina (Pi)
Per la trasmissione dei contratti di convivenza:
PEC: anagrafe@pec.comune.cascina.pi.it

QUANDO
Nell’orario di apertura dell’Ufficio Anagrafe:
Lun. 8.30-12.30
Mar. 15.00-17.00
Mer. 8.30-12.30
Gio. 8.30-12.30 e 15.00-17.00
Ven. 8.30-12.30

COSA OCCORRE:
Contratto di Convivenza di fatto

CHI E’ IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Responsabile dell’UOC Anagrafe Dott.ssa Gaia Nuvoli 
PEC: anagrafe@pec.comune.cascina.pi.it
Tel: 050719373 - Fax: 050719170