Regione Toscana

Cittadinanza

Ultima modifica 12 giugno 2018

La cittadinanza italiana è basata principalmente sullo “ius sanguinis” (diritto di sangue) per il quale il figlio nato da padre italiano o madre italiana è italiano, è regolata attualmente dalla L. n.91 /92 e successive modifiche ed integrazioni. 
I principi su cui si basa la cittadinanza italiana sono:

  • la trasmissibilità per discendenza “iure sanguinis”
  • l’acquisto “iure soli” (per nascita sul territorio) in alcuni casi
  • la possibilità della doppia cittadinanza
  • la manifestazione di volontà per acquisto e perdita

L’ufficio competente per svolgere le pratiche di acquisto della cittadinanza è la Prefettura di Pisa.
Lo straniero nato in Italia, che vi abbia risieduto legalmente senza interruzioni fino al raggiungimento della maggiore età, può dichiarare di voler eleggere la cittadinanza italiana entro un anno dalla suddetta data (art.4, c.2). tale dichiarazione di volontà deve essere resa dall’interessato all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza. 

Cittadinanza a 18 Anni

Allegato 21.00 KB formato pdf
Scarica

Giuramento Cittadinanza Italiana

Allegato 20.00 KB formato pdf
Scarica