Regione Toscana

Sostegno finanziario per famiglie con figli minori e disabili

Ultima modifica 4 febbraio 2019

L.R. 73 DEL 27 DICEMBRE 2018 INTERVENTO DI SOSTEGNO FINANZIARIO IN FAVORE ESCLUSIVAMENTE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI MINORI DISABILI

CON LA LEGGE REGIONALE N. 73 DEL 27 DICEMBRE 2018 E' STATO ISTITUITO UN CONTRIBUTO PER FAMIGLIE CON MINORI DISABILI TRIENNIO 2019/2021.

La L.R. n. 82/2015, cosi come previsto e più volte confermato, ha cessato di avere i suoi effetti in data 31.12.2018, In data 27 dicembre dicembre 2018 è stata approvata la legge regionale n. 73 che, all' art. 5 istituisce per il triennio 2019/2021 un contributo finanziario annuale a favore delle famiglie con figli minori di 18 anni disabili.

Per accedere al contributo occorre essere in possesso dei requisiti che andiamo di seguito ad elencare:

  • il contributo è annuale 2019/2021 ed è pari ad euro 700 per ogni minore disabile in presenza di una accertata condizione di handicap grave di cui all'art 3,comma 3, della legge 5 febbraio 1992 n. 104;
  • ai fini dell' erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie il 18° anno di età nell' anno di riferimento del contributo;
  • le istanze devono essere presentate, al proprio comune di residenza,  entro e non oltre il 30 giugno di ciascun anno di riferimento del contributo;
  • l'istanza può essere presentata dalla madre o dal padre del minore disabile, o da chi esercita la patria potestà indipendetemente dal carico fiscale, purchè il genitore faccia parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo;
  • sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana, in modo continuativo da almeno 24 mesi, in strutture non occupate abusivamente a partire dalla data del primo gennaio dell' anno di riferimento del contributo;
  • il genitore che presenta la domanda e il figlio minore disabile devono far parte del nucleo familiare convivente con un valore ISEE ( valore dell' indicatore della situazione economica equivalente) non superiore ad euro 29.999,00;
  • il genitore che presenta la domanda non deve aver riportato condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale.

I nostri uffici rimangono a disposizione per ogni ulteriore eventuale chiarimento in merito

Ufficio sociale e casa Viale Comaschi n. 116 56021 Cascina (PI) orario di ricevimento martedì ore 09.00/13.00- giovedì ore 15.00/17.00

Laura Nannipieri 050719236

Rosy Farsace 050719312