Prestazioni sociali: assegno di maternità e al nucleo

Ultima modifica 6 ottobre 2022

INFORMAZIONI SUGLI ASSEGNI DI MATERNITA' E PER NUCLEI FAMILIARI CON TRE FIGLI MINORI
Nel quadro delle politiche di sostegno alla famiglia , l'assegno di maternità e l'assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori (erogati sulla base della composizione familiare e del possesso di specifici requisiti economici) rientrano tra le misure di aiuto finanziario finalizzate al miglioramento delle condizioni di vita del nucleo familiare e di contrasto alla povertà.

ASSEGNO DI MATERNITA’

Cosa è:
L'assegno di maternità è una misura di sostegno economico per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento concesso alle madri dai comuni ed erogato dall'INPS

Riferimenti legislativi
Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo – Legge 448/1998, art.66, recepito successivamente dall'art 74 del D.Lgs. 151/2001.

A chi è rivolto
E' rivolto alle donne cittadine italiane, comunitarie ed extracomunitarie in possesso di permesso di soggiorno o rifugiate politiche, che non beneficiano di altri trattamenti previdenziali dell' indennità di maternità per uno dei seguenti eventi:

  • Per ogni figlio nato in Italia e regolarmente soggiornante e residente nel territorio dello Stato;
  • Per ogni minore che faccia ingresso nella famiglia anagrafica della donna che lo riceve in adozione senza affidamento o in affidamento preadottivo,.
  • Il beneficio può essere concesso se il minore, se è italiano, non abbia superato i sei anni di età; se straniero, non abbia superato la maggiore età;

Requisiti
La domanda deve essere sottoscritta e presentata perentoriamente entro 6 (sei) mesi dalla nascita del figlio, pena la decadenza dal beneficio; il nucleo familiare non deve superare un determinato livello di reddito, valutato sulla base dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISE)* il quale varia per ogni anno solare in base alle valutazioni istat, tale assegno spetta nel caso in cui le risorse economiche del nucleo familiare siano pari o inferiori a  livello stabilito.

Dove e quando fare la domanda: 

La domanda deve essere presentata compilando la form online (accedendo con Spid) sul sito istituzionale dell'ente alla sezione SERVIZI ONLINE - SERVIZI PER IL SOCIALE E LA CASA e, una volta effettuato l'accesso, selezionando la relativa voce.

Oppure, in alternativa, può essere utilizzata la seguenti modalità:

scarica modulo

L'importo dell'assegno di maternita', rideterminato di anno in anno secondo quanto indicato dall'istituto INPS, è erogato dall'INPS sulla base dei dati forniti dai comuni una tantum.

 

 

ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE CON ALMENO TRE FIGLI MINORI

Attenzione: a partire dal mese di marzo 2022, questa misura di sostegno alla natalità verrà abrogata perché assorbita dal nuovo assegno unico e universale, in base al D.L. 21 dicembre 2021, n. 230. Per tale motivo, per l'anno 2022, pressi i comuni possono essere richiesti esclusivamente i mesi di GENNAIO e FEBBRAIO; tutte le informazioni relative al nuovo assegno unico e universale e le modalità per fare domanda, sono reperibili alla pagina del sito INPS dedicata, al seguente link:

https://www.inps.it/prestazioni-servizi/assegno-unico-e-universale-per-i-figli-a-carico

Che cosa è

L'assegno al nucleo familiare è una misura di sostegno economico per i nuclei familiari numerosi concesso dai Comuni ed erogato dall'INPS

Riferimenti legislativi
Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo – Legge 448/1998, art.65

A chi è rivolto
Ai nuclei familiari composti da cittadini italiani o comunitari, residenti nel comune, con tre o più figli tutti con eta' inferiore ai 18 anni.

Requisiti

Come per l' assegno di maternità.

Dove e quando presentare la domanda

La domanda deve essere presentata compilando la form online (accedendo con Spid) sul sito istituzionale dell'ente alla sezione SERVIZI ONLINE - SERVIZI PER IL SOCIALE E LA CASA e, una volta effettuato l'accesso, selezionando la relativa voce.

Oppure, in alternativa, possono essere utilizzate le seguenti modalità:

  • mediante consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Cascina C.so Matteotti, 90 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00; martedì e giovedì dalle 15.00 alle 17.00.
  • mediante PEC: protocollo@pec.comune.cascina.pi.it;
  • mediante spedizione postale a mezzo raccomandata A/R. Farà fede la data del timbro di accettazione dell’ufficio postale.

scarica modulo

Importo

L' importo, rideterminato di anno in anno secondo quanto indicato dall'istituto INPS, sarà erogato dall' INPS.

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA

NOTA BENE: DAL 2 GENNAIO 2015 E' ENTRATO IN VIGORE IL NUOVO ISEE, PER TANTO PRIMA DI PRESENTARE LA DOMANDA OCCORRE RIVOLGERSI AI CENTRI CAAF PER RICHIEDERE IL NUOVO ISEE COME  DISPOSTO DALLA NUOVA NORMATIVA D.P.C.M. N. 159 DEL 5 DICEMBRE 2013.  
La Dichiarazione sostitutiva Unica (DSU) è un documento che contiene le informazioni di carattere anagrafico, reddituale e patrimoniale necessario a descrivere la situazione economica del nucleo familiare per la richiesta di prestazioni  sociali agevolate.

NOVITA' (D.P.C.M. 5 dicembre 2013, n. 159 previsto dall' art. 5 del decreto Legge 201/2011, convertito con modificazioni dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214): le informazioni contenute nella DSU sono in parte autodichiarate (ad esempio informazioni anagrafiche, dati sulla presenza di perosne con disabilità) ed in parte acquisite direttamente dagli archivi amministrativi delle agenzie delle entrate (ad esempio reddito complessivo ai fini IRPEF) e dell' INPS (trattamenti assistenziali, previdenziali, ed indennitari erogate dall' INPS).

Per informazioni è possibile contattare l' ufficio dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12, ai seguenti recapiti:

Ufficio Politiche Sociali
Viale Comaschi n. 116
tel. 050-719312
e-mail   rfarsace@comune.cascina.pi.it