Regione Toscana

Piano Comunale di Classificazione Acustica

Ultima modifica 2 luglio 2018

Piano Comunale di Classificazione Acustica (P.C.C.A.)

Documentazione

Tavole Grafiche

 

Variante al Piano di classificazione acustica

Variante al Piano Comunale di Classificazione Acustica (P.C.C.A.) approvato, ai sensi degli artt. 5 e seguenti della L.R. 89/1998 e ss.mm.ii. con Deliberazione Consiliare n. 42 del 8 luglio 2004 e successivamente modificato con Deliberazione Consiliare n. 62 del 28 settembre 2006.

CONTENUTO DELLA VARIANTE

La variante al Piano Comunale di Classificazione Acustica riguarda la modifica al Piano vigente resasi necessaria in conseguenza delle modifiche previsionali del comune di Cascina e dei territori contermini e che prevede in particolare:
- l'analisi dello stato di attuazione degli strumenti urbanistici vigenti;
- la verifica della coerenza tra pianificazione urbanistica ed effettiva destinazione del territorio, modificando classificazioni già assegnate laddove fossero intervenute nuove e maggiormente idonee valutazioni;
- l'adeguamento del Piano al PCCA del Comune di Pontedera allo scopo di rispettare quanto disposto dall'art. 6 della L.R. n. 89/1998 e ss.mm.ii. sul divieto di contatto diretto di aree, anche appartenenti a Comuni confinanti, quando i valori di qualità si discostano in misure superiore a 5dB, a motivo della variante al piano di classificazione avviata dal Comune di Pontedera per le motivazioni suddette;
- l'individuazione di una o più aree destinate a spettacolo a carattere temporaneo, ovvero mobile, ovvero all'aperto ai sensi del comma 4 dell'art. 4 della L.R. n. 89/1998 e ss.mm.ii.;

FASE I: PROCEDURA VERIFICA ASSOGGETTABILITA' A VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA [VAS]

Atto d'indirizzo: Deliberazione di Giunta Comunale n. 174/2011 

Avviso pubblico di avvio del procedimento di adozione ed approvazione della Variante di monitoraggio al RU e contestuale avvio del procedimento di VAS.

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 9 del 12 Marzo 2013 è stato avviato il procedimento di adozione e approvazione della Variante di monitoraggio al Regolamento Urbanistico con contestuale Variante al Piano Strutturale per l'adeguamento e la redistribuzione dell'attuale dimensionamento di previsione e contestualmente è stato dato avvio alle procedure per la formazione della variante al Piano Comunale di Classificazione Acustica, secondo gli obiettivi contenuti nel Documento di Avvio allegato alla stessa e nel rispetto delle procedure di cui agli artt.15, 16, 17 e 18 della LR 1/2005.

Avvio delle consultazioni

Documentazione a corredo della Variante:

Elaborati grafici:

Rapporti di prova delle misure strumentali eseguite:

Proposta di Regolamento Comunale per la disciplina delle attività rumorose

Contributi pervenuti

Provvedimento Conclusivo

Con Determinazione n. 2 del 23 ottobre 2013 del Nucleo Unificato Comunale di Valutazione Ambientale (NUCVA) con funzioni di Autorità Competente ai sensi dell'art. 5, c. 1 d.lgs. n. 152/2006 e art. 4 lett. h) L.R.T. 10/20, la variante in oggetto è stata esclusa, ai sensi del comma 4 dell'art.22 della L.R.T. 10/2010 e ss.mm.ii., dalla procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) di cui agli articoli dal 21 al 33 della citata Legge Regionale. 

FASE II: ADOZIONE

Con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 68 del 17 dicembre 2013, la variante in oggetto è stata adottata, ai sensi dell'art. 5 della L.R.T. 89/1998 e degli artt.15-17bis della L.R.T. 1/2005

Pubblicazione BURT
Si comunica che sull'edizione del BURT n. 9, parte II, del 05.03.2014, è stato pubblicato l'avviso di deposito della suddetta Deliberazione di Consiglio Comunale

Avviso deposito

PRESENTAZIONE OSSERVAZIONI

Entro il termine di sessanta (60) giorni dalla data di pubblicazione (dal 05 marzo 2014 e fino al 05 maggio 2014 compreso), chiunque può presentare osservazioni, avverso la Variante di cui trattasi.

Le osservazioni devono essere redatte per iscritto su carta semplice, oppure anche utilizzando i moduli appositi pubblicati sul sito web del Comune nella sezione “Urbanistica e Sit” → “Partecipazione” → “Procedure di partecipazione agli strumenti di pianificazione”, facendole pervenire al Comune di Cascina:

  • con lettera raccomandata A/R, indirizzata al Comune di Cascina – Servizio Autonomo Pianificazione del Territorio e Lavori Pubblici – C.so Matteotti n. 90 – 56021 Cascina (PI). Farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante;
  • con Pec all’indirizzo del Comune protocollo@pec.comune.cascina.pi.it,indirizzata al Comune di Cascina – Servizio Autonomo Pianificazione del Territorio e Lavori Pubblici;
  • oppure consegnate a mano direttamente all’Ufficio Protocollo Generale - in Cascina C.so Matteotti n. 90 – nei giorni di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 ed il martedì e giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,30, che ne rilascerà ricevuta;

Si precisa che trattasi di termine perentorio per cui le osservazioni presentate oltre tale termine sono irricevibili.