Servizio di Trasporto Scolastico

Ultima modifica 20 aprile 2022

Il servizio di trasporto scolastico è un servizio attivato su domanda dei genitori per bambini e ragazzi che frequentano le scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di 1° grado ed è gestito dal Comune e dalla Società Amicobus Srl. 

La salita e la discesa degli alunni dagli scuolabus avverrà unicamente nei punti di fermata stabiliti in sede di organizzazione del servizi (vedere il proprio bacino di appartenza sottoriportato). 
Durante la permanenza sugli scuolabus gli alunni dovranno mantenere un comportamento corretto; nel caso contrario e, secondo la gravità, verranno adottati gli opportuni provvedimenti.
Alla discesa degli alunni, alle fermate dovrà essere presente un genitore o altra persona adulta delegata; solamente per i ragazzi delle Scuole Secondarie di primo grado potrà essere valutata la possibilità di derogare a tale disposizione, previo accordo con l’Ufficio Scuola da perfezionarsi prima dell’avvio del servizio.

La domanda di iscrizione dovrà essere presentata a partire dal 26 aprile e fino al 31 maggio 2022 e una volta presentata si riterrà valida per tutto il periodo di frequenza di ogni ciclo scolastico, rinnovandosi tacitamente di anno in anno, fatta salva la necessità di portare a conoscenza dell’Amministrazione Comunale tutte le variazioni rilevanti ai fini del servizio (ad es. tipologia di servizio, passaggio ad un ciclo scolastico successivo, cambiamento di residenza, ecc.).

L’iscrizione al servizio di trasporto scolastico viene effettuato online sul Portale dei Servizi Scolastici https://cascina.ecivis.it  accedendo con le proprie credenziali di identità digitale (SPID o CIE).

L’eventuale disdetta o modifica del servizio deve essere inoltrata tramite l’apposito modulo presente sul Portale Ecivis e avrà effetto dal mese successivo a quello di presentazione.

La scheda informativa del servizio e l'indicazione delle quote di compartecipazione alle spese di gestione, così come stabilite dall’Amministrazione Comunale con Deliberazione di G.C. n.181 del 30.12.2021, per l’anno scolastico 2022/2023 sono le seguenti: clicca qui

E’ prevista la riduzione del 20% della tariffa per il secondo figlio (e successivi) che usufruiscono dello stesso servizio.

La bollettazione viene effettuata con cadenza mensile tramite avviso pagopa direttamente alla mail comunicata in fase di accesso dal portale Ecivis e dallo stato contabile la famiglia avrà sempre la situazione sotto controllo; è possibile fare il pagamento con carta di credito/bonifico oppure stampare l’avviso e pagare tramite i punti abilitati.

Ogni anno viene elaborata la quota di iscrizione al servizio di refezione € 10,00 prima dell’inizio dell’anno scolastico tramite avviso pagopa che deve essere saldato prima dell’inizio del servizio.

Note correlate:

 

Contatti: U.O.C. Trasporto scolastico
Sede: V.le Comaschi, 116 (piano 1°)  - 56021 Cascina (PI) tel. 050 719297 fax 050 719334

  • Responsabile P.O.A: Dott. Corucci Alessandro tel. 050 719297
    acorucci@comune.cascina.pi.it
  • Responsabile Servizi Educativi -Scolastici e Diritto allo Studio: Dott.ssa Anna Galgani tel. 050.719220  agalgani@comune.cascina.pi.it
  • Responsabile U.O.C.:
  • Collaboratore Amministrativo: Massimo Luchetti tel. 050 719330
    mluchetti@comune.cascina.pi.it

 

La carta del servizio trasporto

 

Scarica la carta del Servizio trasporto

La Carta del Servizio è un documento che serve ad informare e a guidare il cittadino, allo scopo di conoscere meglio le prestazioni che si possono ottenere dai servizi comunali. Con la carta il Comune di Cascina si impegna a migliorare la qualità del servizio erogato, affinché sia sempre in linea con le esigenze e con le aspettative dei cittadini, fino ad arrivare alla loro piena soddisfazione. La Carta non è una semplice “Guida ai Servizi Comunali”, non è un documento che viene prodotto una volta per tutte, non è un semplice atto burocratico. 
La Carta dei Servizi si propone di costituire un “patto” concreto ponendo le basi e le regole per un nuovo rapporto tra il Comune ed i Cittadini/Utenti. Con essa si introducono il concetto di “livello minimo di qualità del servizio” cui il cittadino ha diritto. Di conseguenza l’Amministrazione Comunale ha il dovere di verificare il rispetto di tale livello ed il relativo grado di soddisfazione dei Cittadini/Utenti.
La Carta dei Servizi può essere quindi definita un “contratto” tra Amministrazione comunale e Cittadini, predisposto e diffuso affinché questi ne prendano consapevolezza.