Garante dell'Informazione e della Partecipazione

Ultima modifica 14 maggio 2024

Garante dell'informazione e della Partecipazione

 

Il Garante dell’informazione e della partecipazione è la specifica figura prevista negli articoli 37 e 38 della Legge Regionale Toscana 10 novembre 2014, n. 65 “Norme per il Governo del Territorio” ai sensi della quale l’Ente locale assicura l’informazione e la partecipazione dei cittadini, singoli o associati, e di tutti i soggetti interessati, pubblici o privati, nelle diverse fasi procedurali di formazione degli atti di pianificazione e governo del territorio.

A tal fine Garante dell’informazione e della partecipazione assume ogni necessaria iniziativa, nelle diverse fasi procedurali di formazione degli atti di governo del territorio, per l’attuazione del programma delle attività di informazione e partecipazione contenuto nell’atto di avvio del procedimento ai sensi dell’articolo 17 della Legge Regionale Toscana 65/2014.

Il Garante assicura che la documentazione degli atti di governo del territorio risulti accessibile e adeguata alle esigenze di informazione e partecipazione nel rispetto dei livelli prestazionali, fissati dal Regolamento regionale n. 4/R del 14 Febbraio 2017 e dalle Linee guida approvate dalla Giunta della Regione Toscana con Delibera n. 1112 del 16 Ottobre 2017.

Il Garante assicura l’effettiva disponibilità ed accessibilità degli atti di governo del territorio nonchè l’attivazione di momenti di discussione e confronto con i cittadini e i soggetti interessati, nell’ambito di assemblee, incontri per gruppi di interesse specifici, finalizzati alla formulazione di proposte di contenuto per gli atti urbanistici.

Il Garante promuove attività di informazione sul procedimento a seguito dell'adozione dell'atto di governo del territorio, al fine di consentire la presentazione delle osservazioni ai sensi dell'articolo 19 commi 2 e 3 della Legge Regionale Toscana n. 65/2014.

Il Garante redige il rapporto sull’attività svolta tra l'avvio del procedimento e l’adozione del Piano Operativo, dando conto dei risultati ottenuti.

Per il Comune di Cascina, con Provvedimento del Responsabile E.Q. della Macrostruttura 1 Lavori Pubblici, Ambiente,Patrimonio e Governo del Territorio n. 386 del 28 novembre 2023, è stato nominato Garante dell’informazione e della partecipazione la Dr.ssa Adriani Antonella, contattabile ai seguenti recapiti:

Telefono: 050-719307

Mail: garanteinformazione@comune.cascina.pi.it

Pec: protocollo@pec.comune.cascina.pi.it

Con Provvedimento del Responsabile E.Q. della Macrostruttura 1 Lavori Pubblici, Ambiente, Patrimonio e Governo del Territorio n. 140 del 25 marzo 2024 è stato nominato il sostituto della Dr.ssa Antonella Adriani nella persona dell’Arch. Andrea Chiti, Responsabile del Servizio Lavori Pubblici e Patrimonio.

RIFERIMENTI NORMATIVI:

Le funzioni del Garante sono disciplinate della Legge Regionale Toscana 10 novembre 2014, n. 65 Norme per il governo del territorio, Titolo II, Capo V (Gli istituti della partecipazione articoli da 36 a 40).

Con Decreto del Presidente della Giunta Regionale del 14 febbraio 2017, n. 4/R  la Regione Toscana ha emanato il Regolamento "Informazione e partecipazione alla formazione degli atti di governo del territorio. Funzioni del garante dell'informazione e della partecipazione". Il Regolamento è stato pubblicato sul B.U.R.T. n. 5 del 17 febbraio 2017 ed è entrato in vigore il 18 febbraio 2017.

Con Delibera della Giunta Regionale n. 1112 del 16 ottobre 2017 sono state approvate le Linee guida sui livelli partecipativi ai sensi dell'articolo 36, comma 5, della L.R.T. 65/2014 (Norme per il governo del territorio) e dell'articolo 17 del Regolamento 4/R/2017.

Con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 57_del 28 Luglio 2023, il Comune di Cascina ha approvato il Regolamento Comunale per le funzioni del Garante dell’informazione e della partecipazione nel rispetto della L.R.T. 10 novembre 2014, n. 65 e del D.P.G.R.T. 14 Febbraio 2017, n. 4/R.

***

L'informazione relativa ai procedimenti per i quali non sono espressamente previste attività di partecipazione è assicurata mediante pubblicazione sul sito web del Comune, ed in particolare nell’apposita sottosezione “Pianificazione e governo del territorio” nella sezione “Amministrazione Trasparente”, di specifiche pagine informative relative alle fasi di formazione degli atti di governo del territorio.


;