Disinfestazione, derattizzazione e rimozione carcasse di animali

Ultima modifica 26 luglio 2022

Il Comune di Cascina, al fine di mantenere lo stato dei luoghi in situazioni igienico-sanitarie controllate, svolge da anni il servizio di disinfestazione da culicidi nonché il servizio di derattizzazione, mediante un piano di disinfestazione svolto su tutto il territorio ed articolato in più fasi di lavoro dalla Ditta affidataria Synema s.a.s. di Capannori (Lucca).

Le attività di DERATTIZZAZIONE, DISINFESTAZIONE E INTERVENTI PER PICCOLI ANIMALI (FORMICHE, ECC..) saranno svolte periodicamente durante l'anno per assicurare un costante controllo del territorio e per realizzare interventi il più possibile diretti ed efficaci.

CALENDARIO 2022 - DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE

DEPLIANT INFORMATIVO - CONTROLLO ZANZARE

MAPPA GEOREFERENZIATA DERATTIZZAZIONE

 

TUTELA DELLA BIODIVERSITA'

Tutela delle api e degli insetti pronubi dalle sostanze tossiche [L.R. n.49/2018]

Art. 11 Tutela delle api e degli insetti pronubi dalle sostanze tossiche di impiego agricolo
1. Sulle colture arboree, arbustive ed erbacee destinate a ogni tipologia di produzione agricola, vivaistica e sementiera, sulle sementi, sulle piante consociate o infestanti che possono trovarsi dentro o ai bordi della coltura o sulle piante spontanee sono vietati trattamenti con qualsiasi prodotto fitosanitario potenzialmente dannoso per le api e per la restante entomofauna pronuba, nelle seguenti fasi fenologiche e condizioni:
a) durante il periodo di fioritura delle piante della coltura, dall’apertura alla caduta degli organi fiorali;
b) durante il periodo di fioritura, dall'apertura alla caduta degli organi fiorali, delle piante erbacee consociate o spontanee che si trovino dentro o ai bordi della coltura, salvo i casi in cui si sia precedentemente provveduto al loro sfalcio e appassimento, al loro interramento o alla loro rimozione per eliminare la presenza di fioriture attrattive per api e pronubi;
c) durante il periodo di fioritura, dall'apertura alla caduta degli organi fiorali, sulle piante spontanee, salvo i casi in cui si sia precedentemente provveduto al loro sfalcio e appassimento al loro interramento, o alla loro rimozione per eliminare la presenza di fioriture attrattive per api e pronubi.
2. I trattamenti con qualsiasi prodotto fitosanitario potenzialmente dannoso per le api e per la restante entomofauna pronuba sono altresì vietati in presenza di secrezioni extrafiorali di interesse mellifero.
3. La Giunta regionale, sentite le forme associative di cui all’articolo 2, individua zone di rispetto intorno ad aree di rilevante interesse apistico, nelle quali è vietato effettuare trattamenti con qualsiasi prodotto fitosanitario potenzialmente dannoso per le api e la restante entomofauna pronuba.
4. Ogni sospetto caso di danni da tossicità a famiglie di api è tempestivamente segnalato dagli apicoltori al dipartimento di prevenzione dell’azienda USL che espleta le indagini e gli accertamenti necessari a individuare le cause e i responsabili delle avvenute intossicazioni.”.

 

Sulla base delle disposizioni normative e delle raccomandazioni dell'Associazione Apicoltori delle province toscane, il Comune di Cascina, nell'ottica di un servizio più efficiente e sempre meno impattante sul territorio, non prevede trattamenti adulticidi a calendario, che potranno essere eseguiti esclusivamente in casi eccezionali e per comprovata presenza di infestazione massiccia e/o solo in caso di emergenze sanitarie per presenza di Arbovirosi. A calendario sono previsti unicamente trattamenti contro le larve con l’impiego di insetticidi biologici che non hanno effetti sulle api.

 


Nella lotta alle zanzare e ai ratti ha un ruolo determinante la collaborazione tra amministrazione e cittadini pertanto è importante che i cittadini, amministratori di condomini e proprietari di attività industriali provvedano a:

  • Evitare di accumulare rifiuti e oggetti che possano favorire la riproduzione e il rifugio dei ratti;
  • Evitare di disperdere rifiuti, soprattutto organici nell’ambiente;
  • Impedire l’accesso e la sosta ai ratti eliminando aperture in scantinati, cantine, magazzini e sottotetti;
  • Togliere in cortili e spazi aperti a cielo aperto sterpaglie e rovi;
  • Eliminare i contenitori vuoti dove potrebbero formarsi ristagni d’acqua, come vecchi pneumatici o barattoli;
  • Svuotare settimanalmente i sottovasi, i bidoni o altri contenitori di acqua piovana o coprili adeguatamente;
  • Liberare le grondaie intasate;
  • Nei condomini e nelle aree private ispezionare i tombini fognari e provvedere alla loro disinfestazione periodica;
  • Eliminare l’acqua degli umidificatori dei caloriferi quando viene spento l’impianto di riscaldamento;
  • Svuotare regolarmente le vaschette di condensa degli impianti di condizionamento.

Eventuali segnalazioni possono essere inviate secondo le seguenti modalità:

- utilizzando Municipium APP, scaricabile al link;

- con segnalazione on line cliccando qui;

- con mail al Servizio Ambiente: ambiente@comune.cascina.pi.it


CARCASSE ANIMALI

In caso di ritrovamento di carcasse di animali su area pubblica è necessario contattare il Comando Polizia Municipale (050/719355).

T&Z_CALENDARIO CASCINA DISINFESTAZIONE REV2
Allegato formato pdf
Scarica