Regione Toscana

Chiesa di San Frediano a Settimo

Ultima modifica 6 aprile 2018

Per quanto ritenuta più antica, la chiesa di San Frediano e documentata con certezza dal 1178. Nel 1455 divenne prepositura e meno di dieci anni dopo, nel 1463, una bolla di papa Pio II ne riconobbe il patronato alla famiglia di Cellino di Niccolaio da Settimo. L’edificio si presenta a navata unica, realizzata originariamente in blocchi di verrucano. L’aspetto attuale si deve agli ampliamenti del XVIII secolo, quando fu aggiunto il coro (1763) e la cupola (1786) decorata dal pittore pisano Nicola Torricini. L’altare maggiore fu consacrato nel 1844; i due laterali, uno dedicato a San Pietro, l’altro alla Madonna delle Grazie, ospitano rispettivamente un dipinto di San Pietro(XVIII secolo, scuola pisana) e una Madonna col Bambino (XIV secolo, artista pisano). Risale al 1610 la bella acquasantiera in marmo bianco.