Regione Toscana

4. Sirio Romoli

Ultima modifica 5 aprile 2018

Il 13 luglio 1944 Sirio Romoli rincasa inseguito da un soldato delle SS che vuole impadronirsi della sua bicicletta. Decide di resistere: imbraccia un moschetto e ferisce il milite che sta cercando di scappare. Alcuni soldati sopraggiungono, ma Sirio Romoli non si arrende, spara ancora e uccide il soldato ferito. Finite le munizioni esce allo scoperto con le mani in alto, ma i tedeschi lo uccidono barbaramente col calcio del mitra e successivamente lo impiccano alla porta di casa.

Collocazione targa: Titignano, via Sirio Romoli.