Regione Toscana

3. Abbazia di San Savino - L'abbattimento del Campanile

Ultima modifica 5 aprile 2018

Nell'estate del 1944, i soldati tedeschi fecero brillare diversi campanili della zona per evitare che divenissero punti di avvistamento o bersagli strategici degli Alleati. Nel pomeriggio del 15 luglio, i genieri dell'esercito tedesco fecero saltare il campanile dell'Abbazia di San Savino, dopo aver permesso ad alcuni residenti di mettere in salvo le campane. L'attuale torre campanaria è frutto di una ricostruzione operata per anastilosi: il metodo che permette di ripristinare interamente un edificio riassemblandone le parti.

Collocazione targa: Badia di San Savino, via Vecchia Fiorentina.