Regione Toscana

16. Ideale Guelfi: il primo sindaco dopo la liberazione

Ultima modifica 5 aprile 2018

Nato a Pisa il 30 giugno 1910 e residente a Cascina, nel 1922, in seguito al clima di violenza e all'affermarsi del fascismo, si trasferisce con la famiglia ad Arles. È attivo nelle organizzazioni antifasciste dell'emigrazione e, nel 1936, si arruola come volontario nelle brigate antifasciste internazionali in Spagna. Rientrato in Francia, viene internato come comunista notorio e pericoloso per l'ordine pubblico. Tornato libero, si arruola nel movimento partigiano, prima in Francia e poi in Italia, in Toscana, nella XXIII Brigata Garibaldi. Subito dopo la liberazione è eletto sindaco di Cascina.

Collocazione targa: Cascina, corso G. Matteotti.