Regione Toscana

12. GAP - Azioni di sabotaggio

Ultima modifica 5 aprile 2018

Il 4 marzo 1921 Enrico Ciampi viene ucciso da colpi di arma da fuoco sparati da un gruppo di fascisti dalla Villa Serlupi. Ciampi, contadino e tra i fondatori di una delle prime sezioni pisane del Partito comunista a Barca di Noce, si trovava alla testa di un corteo popolare antifascista che si stava dirigendo verso l'abitazione di Domenico Serlupi, ras del fascio di San Frediano, che nei giorni precedenti aveva investito una bambina di 3 anni.
Tra i danni subiti dalla comunità di San Casciano negli anni del secondo conflitto mondiale, si ricorda l'abbattimento della torre campanaria: inaugurata nel 1897, fu minata dai genieri tedeschi il 17 luglio 1944.

Collocazione targa: Cascina, piazza Stazione