Regione Toscana

Servizi demografici: partono i lavori di manutenzione dei soffitti

Pubblicato il 6 marzo 2019 • Anagrafe

A partire da venerdì prossimo, 8 marzo, inizieranno i lavori di manutenzione dei soffitti negli uffici dei servizi demografici, al piano terra della sede comunale di viale Comaschi 116. I lavori saranno effettuati, per quanto possibile, nei momenti di chiusura all'utenza, anche durante la notte.

Le attività dei servizi demografici, pertanto, in detto periodo si svolgeranno solo su appuntamento, salvo casi urgenti e problematici.

Per agevolare i cittadini che in questo periodo richiederanno i servizi dell'Ufficio anagrafe, dell'Ufficio di stato civile e dell'Ufficio elettorale, il Comune invita ad utilizzare le modalità online per presentare le proprie richieste e a rimandare a dopo il 31 marzo le richiesta rinviabili o non urgenti.

Si ricorda infatti che:

  • si può prenotare il servizio di rilascio carta identità elettronica telefonando al numero verde 800.01.77.28, oppure tramite la prenotazione online utilizzando l'apposito link sulla home page del sito www.comune.cascina.pi.it, rinviando la richiesta di nuovo rilascio, se non urgente, a dopo il 31 marzo;
  • inviare la dichiarazione di residenza via fax al numero 050 719170 o via mail all'indirizzo demografici@comune.cascina.pi.it con oggetto "Dichiarazione di residenza + nome e cognome" seguendo le istruzioni e utilizzando i moduli ministeriali presenti sempre sul sito www.comune.cascina.pi.it alla pagina "Residenza subito", in quanto non è necessario essere identificati in anagrafe per presentare tale dichiarazione.

Si ricorda che:

  • le carte di identità si possono rinnovare fino a sei mesi prima della scadenza;
  • la dichiarazione di residenza può essere resa fino a 20 giorni dopo l'effettivo trasferimento;
  • tutti i certificati anagrafici, le certificazioni dello stato civile, gli estratti e le copie integrali degli atti di stato civile rilasciati dai servizi demografici, hanno validità 6 mesi dalla data di rilascio;
  • è ammessa la presentazione delle certificazioni "scadute" purché le informazioni contenute nei certificati stessi non siano variate (in questo caso, basta apporre sul certificato una dichiarazione non autenticata, resa dal titolare dello stesso, che attesti che le informazioni contenute nel certificato non hanno subito variazioni dalla data di rilascio);
  • ogni certificato non soggetto a modificazione (ad esempio certificati storici, di morte, titolo di studio) ha validità illimitata.