Regione Toscana

Rifiuti: il Comune ricorda le modifiche alla raccolta porta a porta n vigore da maggio

Pubblicato il 7 maggio 2019 • Ambiente

Il Comune di Cascina ricorda che a partire da lunedì 6 maggio 2019 sono entrati in vigore alcuni cambiamenti nel servizio di raccolta rifiuti sul territorio di Cascina.

Qui di seguito vengono riepilogate le principali variazioni riguardanti il territorio, presenti nel calendario di raccolta consegnato agli utenti e divulgate precedentemente, anche a mezzo stampa, concernenti gli orari di esposizione dei rifiuti nel “porta a porta”. Nella zona est del Comune (denominata Zona A, come da cartina presente nel calendario di raccolta consegnato ai cittadini, e consultabile sul sito di Geofor) l’orario di esposizione del rifiuto è stato anticipato alle ore 6, così come per tutti i civici che si affacciano su via Tosco Romagnola. Rimane invariato l’orario di esposizione delle corti interne e delle altre aree interne del tratto di via Toscoromagnola ricomprese nella zona nord del Comune (denominata Zona C, nella cartina).

Un’altra importante modifica del servizio  riguarda gli sfalci e le potature dei giardini che potranno essere conferiti negli appositi contenitori forniti da Geofor solo da parte delle utenze domestiche interessate. Chi vuole iscriversi al servizio deve compilare il modulo on line sul sito www.geofor.it dove sono presenti tutte le informazioni necessarie. Il modulo è anche reperibile presso il Centro di raccolta e all’Ufficio ambiente del Comune. Le utenze che avevano già chiesto l'attivazione del servizio verranno ricontattate da Geofor per la consegna dell'apposito contenitore e del calendario contenente le date di raccolta. I contenitori dovranno essere esposti nelle date comunicate all’atto della consegna dei contenitori. Con l'attivazione da maggio 2019 del nuovo servizio, non saranno più in vigore le date di raccolta indicate nel precedente calendario. Le utenze domestiche non iscritte al nuovo servizio non saranno pertanto più servite dalla raccolta domiciliare, ma potranno conferire autonomamente e gratuitamente i propri sfalci e potature ai centri di raccolta.

Sempre ad fini di un sempre maggiore decoro urbano, si ricorda che non debbono essere  utilizzati sacchi neri per per la raccolta dei rifiuti e di provvedere ogni sera a ritirare i mastelli utilizzati giornalmente per la raccolta differenziata.

Come sottolinea l’assessore all’ambiente del Comune di Cascina la collaborazione tra il Comune e Geofor ma soprattutto l’impegno della cittadinanza, hanno fatto in modo che Cascina abbia registrato, nei primi due mesi del 2019, una percentuale di raccolta differenziata che ha sfiorato l’80% (78,67%, per la precisione), un un risultato che premia l’impegno collettivo, volto al decoro della città e al rispetto dell’ambiente.