Richiesta manomissione suolo pubblico

Premesse
Modalità di presentazione delle istanze per il rilascio di autorizzazioni e nulla osta per lavori in sede stradale
Termini dei procedimenti e validità delle autorizzazioni e nulla osta
Ritiro delle autorizzazioni/nulla-osta
Esecuzione dei lavori
Interventi urgenti
Riferimenti normativi

PREMESSE

Per l’esecuzione dei lavori che comportano la manomissione di suolo pubblico è necessario l’ottenimento della preventiva autorizzazione/nulla osta, con le modalità di seguito indicate.

Il Servizio Manutenzioni provvede al rilascio di:

  • Autorizzazioni a soggetti privati per lavori di estensione, risanamento e/o potenziamento di reti di distribuzione forniture pubbliche, realizzazione o sistemazione marciapiedi, spostamento pali illuminazione pubblica, asfaltatura tratto di strada, tombamento di tratti di fossa stradale che non comportano la successiva richiesta di passo carrabile;
  • Autorizzazione ad aziende erogatrici di servizi per lavori di estensione, di risanamento e/o di potenziamento di reti di distribuzione;
  • Nulla osta allacciamenti, su richiesta delle aziende erogatrici e/o di gestione dei diversi servizi;
  • Pareri preventivi (abbassamento marciapiede, tombamento tratto di fossa, ecc.), da allegare alla documentazione necessaria per i titoli abilitativi per l’attività edilizia;
  • Interventi con procedura d’urgenza, per lavori sia su segnalazione delle aziende erogatrici che di soggetti privati, nonché a seguito di una ordinanza del Sindaco per motivi di tutela della pubblica e privata incolumità.

Note ed avvertenze varie:

  • L’autorizzazione per la manomissione di suolo pubblico è indispensabile per l’esecuzione dei lavori su suolo pubblico, non essendo la stessa ricompresa nel titolo abilitativo per l’esecuzione di opere alle quali gli stessi sono conseguenti o collegati.
  • L’autorizzazione ad eseguire lavori in sede stradale e/o relative pertinenze rilasciata in base alle suddette modalità non deve in alcun modo intendersi come sostitutiva dei titoli abilitativi per l’attività edilizia né delle ordinanze di limitazione/regolamentazione del traffico che si rendessero necessarie per l’esecuzione dei lavori. Pertanto i lavori che per loro natura abbiano necessità di essere autorizzati con specifico titolo abilitativo sono comunque soggetti alle vigenti disposizioni regolamentari di riferimento, siano esse nazionali, regionali o comunali. 
  • Le autorizzazioni e nulla osta si intendono comunque rilasciate salvi diritti dei terzi.
  • Il soggetto richiedente, anche se diverso da quello esecutore delle opere, con riferimento ad ogni singola autorizzazione/nulla osta, rimane responsabile nei confronti dell’Amministrazione sia ai fini del rispetto di tutte le eventuali prescrizioni indicate che, soprattutto, del corretto ripristino dello stato dei luoghi.
  • Nei casi in cui le manomissioni di suolo pubblico siano riconducibili ad opere che comportino anche occupazione di suolo pubblico permanente e/o concessione di passo carrabile non deve essere richiesta alcuna autorizzazione o parere preventivo al Servizio Manutenzioni. Il rilascio della relativa autorizzazione costituisce endoprocedimento del procedimento amministrativo finalizzato al rilascio della relativa concessione. Pertanto, in tali casi il Servizio Manutenzioni rilascerà il relativo parere tecnico direttamente all’Ufficio competente a tale rilascio.  


MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE PER IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI E NULLA OSTA PER LAVORI IN SEDE STRADALE 
Ogni richiesta di rilascio di autorizzazione e/o nulla osta per lavori in sede stradale dovrà riferirsi ad un unico intervento e dovrà essere redatta in bollo sugli appositi modelli, debitamente compilati in ogni loro parte in maniera leggibile, pena l’irricevibilità della richiesta stessa

Alla suddetta richiesta, inoltre, con le eccezioni di seguito specificate, dovrà essere obbligatoriamente allegata la seguente documentazione, in duplice copia:

a) Planimetria, in scala adeguata, con l’individuazione dell’area di intervento;

b) Relazione tecnica o breve descrizione delle opere, compreso l’indicazione dei materiali presenti nella zona di intervento (pavimentazioni in pietra, asfalto ecc.) e delle opere di ripristino previste;

c) Elaborato grafico rappresentante la sezione quotata della sede stradale oggetto di intervento; in tale elaborato dovranno essere indicati tutti i manufatti eventualmente presenti e che, in qualche modo, potrebbero costituire interferenza con le opere da eseguire;

d) Elaborato grafico rappresentante particolari costruttivi in scala adeguata e, comunque, riportanti le dimensioni di eventuali scavi oltre alle caratteristiche e dimensioni delle tubazioni e/o manufatti da porre in opera. Nel caso di interventi non puntuali dovrà essere allegata anche una planimetria con l’individuazione di tutto il tracciato interessato dall’intervento, specificando sia la posizione dello scavo rispetto all’asse stradale che la larghezza prevista per lo scavo, nonché la presenza di altri sottoservizi;

e) Documentazione fotografica corredata di planimetria con riportati i punti di vista di ciascuna foto allegata;

f) Ricevuta del versamento dei diritti di segreteria nella misura vigente al momento della richiesta;

g) Ricevuta del versamento dei diritti di sopralluogo nella misura vigente al momento della richiesta;

h) Eventuali ulteriori pareri e/o nulla osta previsti per legge o, in alternativa, una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, resa dal richiedente ed attestante il possesso di tali pareri e/o nulla osta indicandone anche gli estremi identificativi (numero autorizzazione e/o protocollo e data rilascio);

i) Copia documento di identità in corso di validità del richiedente.


Precisazioni

I documenti di cui alle precedenti lettere c); d) ed e) non sono obbligatori per le richieste di allacciamento. In ogni caso comunque la documentazione presentata dovrà essere idonea a permettere una corretta valutazione tecnica dell’intervento da effettuare. Nei casi di lavori di particolare complessità, rimane salva la facoltà del Responsabile del Procedimento di chiedere la presentazione di ulteriore documentazione o l’integrazione di quella presentata.

 

TERMINI DEI PROCEDIMENTI E VALIDITÀ DELLE AUTORIZZAZIONI E NULLA OSTA 
Il Servizio Manutenzioni provvederà al rilascio dell’autorizzazione/nulla osta richiesti entro 15  giorni lavorativi dalla data di ricevimento della relativa istanza al Protocollo Generale del Comune di Cascina. In caso di diniego dell’autorizzazione, secondo quanto previsto dall’art. 10-bis della L. n. 241/90 e ss. mm. e ii., verrà trasmesso al richiedente preavviso di diniego con l’indicazione delle relative motivazioni. In tal caso le modalità ed i tempi del procedimento sono quelli previsti dalla L. 241/90 stessa. 

Le modalità ed i termini previsti per i casi di interruzione o sospensione dei termini sono specificati nel relativo Regolamento Comunale.


RITIRO DELLE AUTORIZZAZIONI/NULLA-OSTA

  • Al momento del ritiro il richiedente dovrà:
  • consegnare marche da bollo nella misura e nel numero indicati nell’apposita modulistica (a meno che il richiedente non dimostri ed attesti, sotto propria responsabilità, il diritto all’esenzione);
  • avvenuto versamento della cauzione provvisoria almeno pari all’importo necessario per l’esecuzione dei lavori di ripristino definitivo. Il suddetto importo dovrà essere comprensivo di IVA nella misura di legge;
  • (per i soggetti concessionari di pubblici servizi) una fideiussione bancaria o assicurativa avente validità almeno annuale per un importo forfettario pari all’ammontare degli oneri dovuti e determinati con le modalità di cui allo specifico Regolamento Comunale, relativamente alle autorizzazioni rilasciate nello specifico periodo di riferimento del precedente anno. In ogni caso l’importo garantito non potrà essere inferiore ad € 500.000,00;
  • Sottoscrivere, per ricevuta ed accettazione delle eventuali prescrizioni, copia dell’autorizzazione/nulla osta;
  • (nel caso di ritiro da parte di soggetto diverso da quello richiedente) delega al ritiro dell’autorizzazione/nulla osta per nome e per conto del soggetto richiedente rilasciata dal medesimo soggetto. 

ESECUZIONE DEI LAVORI
I lavori relativi ad ogni autorizzazione/nulla osta dovranno avere inizio preferibilmente:

  • per le aziende erogatrici di forniture pubbliche entro 90 (novanta) giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data di rilascio dell’autorizzazione/nulla osta;
  • per i soggetti privati entro 30 (trenta) giorni naturali e consecutivi dal medesimo termine.

In ogni caso, i lavori  dovranno essere eseguiti in forma continuativa ed ultimati entro i tempi indicati nella stessa autorizzazione7nulla-osta.

Il soggetto titolare della specifica autorizzazione/nulla osta, anche per mezzo del soggetto esecutore dei lavori, è tenuto a richiedere al Servizio Manutenzioni l’emissione della specifica ordinanza per le modifiche e/o limitazioni del traffico veicolare e pedonale che si rendessero necessarie durante l’esecuzione dei lavori al fine di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione ed è obbligato sia allo scrupoloso rispetto delle prescrizioni riportate nell’ordinanza stessa che alle disposizioni di cui al Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo Codice della Strada” e ss. mm. e ii., al D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 “Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada”, nonché alle norme sulla sicurezza dei cantieri di cui al DLgs n. 81/2008.

L’ordinanza verrà rilasciata dal Servizio Manutenzioni entro 15 (quindici) giorni lavorativi dalla data di registrazione della relativa istanza al protocollo generale dell’Ente. L’istanza dovrà essere presentata utilizzando l’apposita modulistica messa a disposizione dal Servizio Manutenzioni stesso, anche contestualmente alla richiesta di rilascio di autorizzazione/nulla osta alla manomissione di suolo pubblico.

 

INTERVENTI URGENTI
In caso di interventi urgenti dovuti a cause di forza maggiore (es. fughe, rotture, ecc.), ovvero nel caso di interventi indifferibili di pubblica necessità ed interesse, il soggetto interessato può eseguire lavori su suolo pubblico anche in assenza di preventiva autorizzazione/nulla osta. Lo stesso dovrà, comunque, dare immediata comunicazione dell’intervento (entro la giornata di esecuzione dello stesso), via fax o a mezzo PEC, al Servizio manutenzioni ed al Corpo di Polizia Municipale.

Nel caso di soggetti privati l’intervento è da considerarsi a carattere d’urgenza esclusivamente in presenza di una ordinanza del Sindaco (ad es. puntellamento, riparazione o rimozione di manufatti, ecc.) per motivi di tutela della pubblica e privata incolumità. Gli stessi dovranno comunque dare immediata comunicazione dell’intervento (entro la giornata di esecuzione dell’intervento), anche via fax o via telematica, al Servizio Manutenzioni e al Corpo di Polizia Municipale.

Qualunque sia il soggetto interessato dall’intervento a carattere d’urgenza, esso, entro e non oltre 5 giorni naturali e consecutivi dall’inizio delle operazioni, è obbligato a produrre la seguente documentazione:

a)dichiarazione attestante l’avvenuta riparazione ed il ripristino provvisorio dello stato dei luoghi a perfetta regola d’arte;

b) ricevuta attestante l’avvenuto versamento di quanto dovuto a titolo di rimborso spese per le attività di verifica a carico di questo ente.

In ogni caso anche per gli interventi a carattere d’urgenza devono essere rispettate le norme e prescrizioni di cui al Regolamento comunale per la manomissione del suolo pubblico, nonché corrisposti gli oneri e gli obblighi individuati a carico del soggetto responsabile degli interventi stessi.


RIFERIMENTI NORMATIVI 

  • Regolamento comunale  per l’esecuzione dei lavori che comportano la manomissione di suolo pubblico, approvato con Deliberazione Giunta Comunale n. __ del _________
  • D.Lgs del 30/04/1992 n°285 e ss.mm.e ii., “Nuovo Codice della Strada”;
  • DPR del 16/12/1992 n°495 e ss. mm. e ii., “Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada”;
  • D.M. 10 luglio 2002, “Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo”;
  • D.lgs del 09/04/2008 n°81, per le norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.
  • L.R. n. 89/98, (art. 2, comma 2, lett. c) e D.C.R.T. n. 77 del 22.02.2000, “Definizione dei criteri e degli indirizzi della pianificazione degli enti locali ai sensi dell’art. 2 della L.R. n.89/98, Norme in materia di inquinamento acustico”.

CONTATTI 

Servizio Manutenzioni 

Responsabile del procedimento: Geom. Giulia Codini

Tel. 050 719246 – Fax 050 719288

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Polizia Municipale

Tel. Centr. 050 719 355 – Fax 050 700 235 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e-mail certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Assessorato ai Lavori Pubblici:

Assessore Gino Logli

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Uffici

Responsabile: Arch. Elena Pugi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Via Tosco Romagnola, 199
Tel: 050719276 (per appuntamento)

Orario di apertura al pubblico:
Martedì 9.00-13.00 e 15.00-17.00