RICHIESTE DI MODIFICA ALLA CLASSIFICAZIONE DEGLI EDIFICI E RIDETERMINAZIONE DEI RESEDI EXTRAURBANI - 2° PROVVEDIMENTO ANNUALE 2018

RICHIESTE DI MODIFICA ALLA CLASSIFICAZIONE DEGLI EDIFICI STORICI E RIDETERMINAZIONE DEI RESEDI EXTRAURBANI - 2° PROVVEDIMENTO ANNUALE

Si comunica che, in riferimento all'art.4 comma 6 delle NTA del Regolamento Urbanistico vigente, l'Ufficio Urbanistica sta raccogliendo le istanze di modifica alla classificazione degli edifici storici e di modifica alla perimetrazione dei resede di pertinenza edilizia nel territorio rurale in vista della deliberazione di consiglio comunale, ai sensi dell'art.21 della LRT 65/2014, relativa al 1° Provvedimento annuale previsto dal succitato articolo.

Ai fini dell'emanazione del 2° Provvedimento del 2018 saranno, pertanto, istruite solamente le istanze pervenute entro e non oltre il 31.10.2018; le istanze pervenute oltre tale termine saranno istruite nel 1° Provvedimento annuale 2019.

I privati proprietari possono presentare istanza allegando la seguente documentazione ritenuta necessaria per istruire la pratica:

  • Attestazione del pagamento dei diritti di segreteria e rimborso spese previsti con DGC n.12 del 17.01.2018;
  • Titolo di proprietà;
  • Individuazione, sul Regolamento Urbanistico, del fabbricato o del resede di pertinenza edilizio oggetto di istanza;
  • Documentazione catastale completa ( identificativi catastali, estratto di mappa...);
  • Individuazione della attuale classificazione e della proposta di modifica;
  • Relazione tecnica esaustiva che tenga conto di tutti gli elementi utili alla valutazione del fabbricato e/o alla perimetrazione del resede;
  • Documentazione fotografica esaustiva (comprensiva dei punti di ripresa) del fabbricato (sia degli esterni che degli interni) e del contesto in cui è inserito documentando in modo particolareggiato i suoi caratteri storici oppure, nel caso di richiesta di modifica alla perimetrazione del resede extraurbano, lo stato dei luoghi effettivo e gli eventuali elementi morfologici da prendere in considerazione per l'eventuale modifica dello stesso.
  • Cartografia storica.

Si ricorda che nel caso di unità immobiliari inserite in fabbricati plurifamiliari oppure resedi di pertinenza su cui insistono più fabbricati di proprietà diverse, l'istanza deve essere firmata da tutti i proprietari.

Categoria
Urbanistica news